News

6 Agosto 2020

Sindaci e assessore Lampis d’accordo: no al parco eolico Marino.

“Non serve alla nostra economia” hanno detto i sindaci e “rischia di compromettere gli sforzi che si stanno facendo per rilanciare l’intero territorio”.

I sindaci di sette paesi della costa sud occidentale della Sardegna (Arbus, Buggerru, Fluminimaggiore, Gonnesa, Iglesias, Portoscuso che rappresentava anche Carloforte) hanno incontrato oggi a Cagliari l‘Assessore regionale all’Ambiente Gianni Lampis per discutere della proposta di un parco eolico marino arrivata nel marzo scorso al ministero dell’Ambiente da parte di una multinazionale e di cui si è appreso solo da pochi giorni. La riunione, convocata da Lampis su richiesta dei sindaci, che nei giorni scorsi si erano detti fortemente preoccupati per un progetto che rischia di provocare gravi danni all’eco-sistema marino e al turismo della costa, si è conclusa con una posizione comune nettamente contraria al progetto.  I sindaci hanno sottolineato come, pur a una prima lettura, il progetto non dia garanzia alcuna ai comuni che affacciano su quel tratto di costa, che comprende alcune delle spiagge e delle località piú belle e suggestive dell’intera Sardegna. “Non serve alla nostra economia” hanno detto i sindaci e “rischia di compromettere gli sforzi che si stanno facendo per rilanciare l’intero territorio”.

Una posizione che ha trovato conforto nella posizione contraria dell’Assessore Lampis che

ha sottolineato come, sia il parere richiesto da Roma alla Regione, sia quello richiesto ai sindaci dall’Assessorato stesso, abbiano solo valore consultivo e servano al Ministero per valutare se sia il caso di giungere a una sucesssiva fase tecnico-giuridica. Lampis ha citato come elemento invalicabile una legge regionale del 2017 che vieta entro 300 metri dal mare il passaggio e la costruzione di nuovi elettrodotti.

I sindaci si sono detti soddisfatti della posizione unitaria raggiunta e si sono impegnati a far giungere alla Regione entro pochi giorni le prese di posizione ufficiali da parte delle loro comunità.

All’incontro era presente anche il presidente dell’Anci Sardegna Emiliano Deiana, che si è detto a sua volta convinto che questa comune posizione rispetto a un problema come quello dei parchi eolici marini abbia un significato più ampio che vale per l’intera Sardegna e costituisce un precedente importante anche a livello nazionale. Deiana ha auspicato che la pozione espressa dai sindaci e dall’Assessore Lampis, venga condivisa dall’intero consiglio Regionale.


(foto dal web)

 

Condividi:

Ultimi articoli

Assessorato Pubblica Istruzione 22 Settembre 2020

Elenco provvisorio beneficiari Borse di studio studenti scuole secondarie di II grado – A.S. 2019/2020

In pubblicazione elenco provvisorio beneficiari “BORSE DI STUDIO AGLI STUDENTI FREQUENTANTI LE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO – A.

INFORMAZIONI ALLA POPOLAZIONE 14 Settembre 2020

Chiusura uffici per sanificazione

Il pomeriggio di martedì 15 settembre gli uffici comunali saranno chiusi al pubblico per la sanificazione in corso.

COVID-19 27 Agosto 2020

Tampone negativo

Il tampone effettuato su una nostra concittadina ha dato esito negativo.

INFORMAZIONI ALLA POPOLAZIONE 18 Agosto 2020

Uffici aperti ogni martedì pomeriggio

Vi informiamo che da oggi gli uffici comunali saranno aperti ogni martedì pomeriggio dalle ore 16 alle ore 18.

Emergenza Covid-19

torna all'inizio del contenuto