Tesserino Regionale Caccia

Caccia – Rilascio Autorizzazione regionale per l’esercizio della caccia in Sardegna

 

Per poter esercitare in Sardegna l’attività venatoria è necessario ottenere dal proprio Comune di residenza l’autorizzazione regionale all’esercizio della caccia (Tesserino venatorio).

La durata dell’autorizzazione è di 5 anni e coincide con quella del porto d’armi, nel caso in cui il porto d’armi abbia una scadenza antecedente a quella dell’autorizzazione, quest’ultima dovrà comunque essere rinnovata alla scadenza del porto d’armi.

La validità dell’autorizzazione è subordinata al pagamento della tassa annuale di concessione regionale, valida per tutti i tipi di fucile.

Il cacciatore è tenuto annualmente a ritirare il foglio allegato all’autorizzazione regionale, che ha carattere personale e non è cedibile a terzi, che deve compilare nelle giornate di caccia e riconsegnare al Comune di residenza, entro il 1° marzo di ogni anno anche se non è andato a caccia. In caso di inadempienza è prevista una sanzione come da Legge Regionale n. 23/1998. In caso di deterioramento o smarrimento del foglio, il cacciatore, può ottenere il duplicato, rivolgendosi al Comune di residenza, e presentando copia della denuncia all’autorità competente.

Per ogni ulteriore approfondimento si rimanda alla Legge Regionale n. 23/1998 e ss.mm.ii. e al decreto relativo al calendario venatorio dell’annata in corso.

 

Requisiti

  • Residenza nel Comune di Fluminimaggiore;
  • aver compiuto il diciottesimo anno d’età;
  • essere munito della licenza di porto di fucile per uso caccia;
  • aver provveduto al pagamento dell’assicurazione per la responsabilità civile verso terzi nel rispetto dei minimi previsti dalla legge.

 

Costi

  • Il contributo regionale sulla caccia è pari a 25 euro e deve essere pagato tramite versamento sul conto corrente postale n. 60747748, intestato a Regione Autonoma della Sardegna – Servizio tesoreria. Sul conto corrente postale non si potranno effettuare versamenti tramite bonifico.

 

Normativa di riferimento

  • Legge regionale n. 7 del 15/01/1991, artt. 1 e 2 – L’emigrazione;
  • Legge regionale n. 23 del 29/07/1998, art. 46, 98 – Norme per la protezione della fauna selvatica e per l’esercizio della caccia in Sardegna;
  • Decreto Assessoriale n. 18 del 14/6/2013 – Foglio venatorio stagione venatoria 2013/2014.

 

Documenti da presentare

  • dichiarazione in cui si autocertifica il luogo di residenza e si dichiara il possesso della licenza del porto di fucile per uso caccia, e attestante che le fotocopie allegate sono conformi agli originali;
  • fotocopia del porto d’armi e della foglina;
  • fotocopia della polizza assicurativa in corso di validità;
  • originale della ricevuta del versamento sul C/C/P n° 60747748 di € 25,00 (intestato a: REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Tesoreria Regionale, causale: Autorizzazione annuale all’esercizio venatorio per la stagione 20__/20__);
  • In caso di rinnovo restituzione della precedente autorizzazione regionale.

 

Incaricato

Ufficio di Polizia Municipale – sig. Roberto Lecca – tel. 0781.5850211

 

Tempi complessivi

7 giorni

Condividi:

Emergenza Covid-19

torna all'inizio del contenuto